Un femminicidio ogni due giorni durante il lockdown

3947

Per i Diritti Umani, 23 novembre 2020.

 

La lotta del 25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, diventa ancora più simbolica quest’anno: 87 giorni, 44 donne uccise.

Sono i dati del dossier sulle attività criminali del 2020 redatto dal Ministero dell’Interno. I fatti parlano da soli: una donna è stata uccisa ogni due giorni durante il primo lockdown, arrivando alla cifra di 59 assassinii solo nel corso del 2020; tutte vittime della violenza maschilista. La quarantena obligatoria è stata sicuramente un “terreno fertile” per la violenza di genere; come ci si poteva aspettare, rinchiudere le donne in casa con i loro aggressori ha esponenzialmente aumentato i dati delle violenze che erano già preoccupanti ben prima del lockdown.

Leggi di più…